Spianata Sarda fine - fresa kg 1

Prodotto tipico della regione Sardegna

4.50 €
Descrizione

Nel Logudoro (SS) il tipo di pane più pregiato e più diffuso era quello a spianata (su pane fine), che richiedeva tempi più lunghi di lavorazione rispetto agli altri. L?impasto si lavorava a lungo, con il palmo della mano, finché non diventava bianchissimo e si formavano le bolle d?aria nella pasta. Si procedeva a questo punto alla foggiatura; partendo da una porzione di pasta di forma sferica mediante il mattarello si procedeva alla spianatura fino ad ottenere un disco di 30/40 centimetri di diametro e dello spessore di pochi millimetri. Per non far gonfiare il pane durante la cottura si imprimeva con i polpastrelli di entrambe le mani una leggera pressione su tutta la superficie. La coltivazione del grano in Sardegna, è diventata da tempo antieconomica e mancando il grano di produzione locale si è smesso di panificare a livello familiare. I panifici Logudoresi hanno abbinato a quella del pane industriale la confezione del pane tradizionale.
Logicamente questo pane tradizionale-industriale ha sostituito con gli anni quello fatto a casa, mentre la lavorazione da manuale è diventata meccanica. Un certo numero di panificatori, eccedente rispetto alle necessità del mercato Ozierese, si è spostato nei paesi circostanti (Nughedu, Pattada, Ittireddu). La cosidetta "spianata tipo Ozieri", che in realtà è un tipo di pane usato in moltissimi centri del Logudoro, si fa ormai in tutto il nord della Sardegna e si vende sempre più insieme agli altri tipi di pane rispetto ai quali ha il pregio di mantenersi morbido e gradevole da mangiare anche a diversi giorni dalla cottura. È noto che nell?economia tradizionale la famiglia era tesa a produrre al suo interno tutti i beni necessari alle sue necessità. Anche la produzione del grano rientrava fra i bisogni primari. Il grano, ma in misura molto minore l?orzo, era la materia prima della panificazione domestica conservatasi fino a tempi assai recenti non del tutto scomparsa ancora oggi. La panificazione domestica che avveniva a intervalli di 10/15 giorni iniziava con la preparazione nella sera precedente del lievito (sa madrighe) partendo da un nucleo di pasta acida (fremmentaldzu) conservata dall?ultima panificazione che veniva sciolta in acqua tiepida e costituiva l?innesco di una piccola quantità di farina che impastata veniva aggiunta alla farina destinata alla panificazione. La cottura del pane veniva effettuata, a lievitazione completata, nei tradizionali forni a legna di cui gran parte delle case erano fornite. I tipi di pane erano numerosi (spianate e focacce) con caratteristiche organolettiche (in relazione alle farine impiegate) e di conservabilità diverse e variavano in parte con le stagioni.
La panificazione domestica connotava anche le occasioni festive e cerimoniali in quanto produceva pani specifici per tali circostanze con tecniche e decorazioni a volte complesse e raffinate.

Per acquistare il cibo tipico Spianata Sarda fine - fresa kg 1 vai alla pagina del prodotto nel suo negozio.

Il miglior prezzo

Venduto da Girimarket

Tag del prodotto


Puoi inserire più tag, usa la virgola per separare i tag.

Recensioni del prodotto

Hai assaggiato questo prodotto? Condividi il tuo parere!

Scrivi la tua recensione
Non sono presenti recensioni. Scrivine una!

Trova i migliori prodotti tipici della tradizione regionale italiana su CibiTipici.it